Commessi

Sto facendo i soliti due passi in libreria prima di entrare al cinema a vedere The Queen; mi aggiro intorno allo scaffale Adelphi alla ricerca di un saggio alquanto definitivo su Wagner. Lo trovo e inizio a sfogliarlo. Veramente notevole questo lavoro dell’ ottimo Mario Bortolotto. Lo cercavo da tempo e mi decido a comprarlo anche se quarantadue euro mi sembrano eccessivi. Il buon Calasso vorrà mica scalare la Tim? (Lasciamo perdere…) Sono vicino al box informazioni, si avvicina una coppia molto giovane e molto carina (lei)… Chiedono al commesso di turno se sia disponibile il libro Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams… non posso non ascoltare… i commessi delle librerie mi hanno sempre dato grandi soddisfazioni: Vediamo un pò, risponde il commesso… sono quasi sicuro che sia in ristampa… diamo un’occhiata sul computer, dice…, io seguo attentissimo…, alza gli occhi dallo schermo… siete sicuri che si intitoli così?… chiede ai ragazzi… mi sembra fosse guida spaziale per autostoppisti… perchè come guida galattica non trovo niente… Si forse, risponde il ragazzo… ero sicuro che fosse guida galattica… l’ho visto a casa di un mio amico, dice lui gentilmente… Dai… se non risulta al computer vedrai che ti ricordi male, dice la ragazza…, Provo a fare un altra ricerca, dice il commesso operoso e professionale… vediamo se per autore… Mi allontano un pò dal box informazioni, verso i ripiani centrali della libreria, dove sono i tascabili. La piccola biblioteca degli Oscar ha l’inconfondibile costola gialla. Da una pila alta mezzo metro prendo una copia della Guida Galattica e torno verso il box informazioni. Sono ancora là… tutti e tre.  Con il libro in mano faccio: scusa…!? Il ragazzo si gira verso di me… mi guarda un pò stupito, ridendo…: GRAZIEEE…! gli porgo il libro… la sua ragazza arrossisce e sorride. La testa del commesso spunta da sopra il monitor … guardando verso di me, dice: L’avete già trovato… allora… Mi incammino verso la cassa. La regina mi aspetta.

Annunci

4 pensieri su “

  1. comincio a credere che facciano un test particolare prima di assumere i commessi in libreria… se non sono rimbambiti non li prendono. Alla mondadori ne ho trovato uno che non sapeva scrivere “Conrad” e non aveva mai sentito parlare di “cuore di tenebra”, ti rendi conto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...