Altruismo pianistico

Durante una conferenza stampa domandarono ad Arthur Rubinstein se ascoltasse altri pianisti suoi contemporanei:

"Cerco di non farlo… se suonano male mi sento malissimo, se suonano bene, anche peggio…"

Annunci

Morte del cinema a Venezia

Lo script:  sono un giovane regista cinematografico che sogna a occhi aperti da tutta la vita; immagino il mio mondo attraverso l’obiettivo della cinepresa, studio le opere dei grandi maestri e cerco di farmi largo nel mondo del cinema usando un mio meditato linguaggio (me lo hanno insegnato al Centro Sperimentale). La mia "cifra"… la mia idea del "guardare" e del condividere con il pubblico dei futuri film, le emozioni travolgenti prodotte dalle mie immagini.. Lavoro duro, studio, faccio l’aiuto regista, il facchino sul set, l’operaio delle luci. Alla fine un piccolo produttore mi offre una possibilità. Giro il mio primo lungometraggio: ci metto dentro tutto quello che ho. Viene bene, dicono. "Non sembra il solito film italiano", dicono. Mi portano a Venezia. Alla Mostra del cinema. Un sogno. Non ci credo. Ma è vero. Sono in concorso a Venezia e mi giudica Luciano Ligabue.