L’uomo del ponte***


La mia città è divisa da un ponte. Abito da una parte e lavoro dall’altra. Prima in moto e poi in auto, lo attraverso da circa dieci anni. Noto sempre nei miei passaggi un uomo: immobile, sguardo duro, indagatorio, volto arrossato. Vicino a sè tiene una bicicletta e quando piove un ombrello. E’ sempre lì, al ponte. Ieri diluviava e, vedendolo fradicio, ho accostato con l’auto e aprendo il finestrino gli ho chiesto: “Vuole un passaggio?”. Senza guardarmi, ha detto: “Non è lei che aspetto, grazie”.


*** meno di cento parole come richiede questo bel sito: www.centoparole.mannotpixel.com


in questa versione ne ho tolte ancora qualcuna.

Annunci

3 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...