Oscar oramai ridotti a reality per dilettanti allo sbaraglio: solo così si spiegano le mancate statuette alla regia di Malick e alla grande interpretazione di Gary Oldman. La lunga ombra del produttore più potente di Hollywood, Harwey Weinstein, ha condotto alla cinquina un film furbo e solo all’apparenza
originale. Proprio come certe canzoni da festival.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...