L’antico segno della croce porta Nole Djokovic alla conquista del suo quinto titolo dello slam. Solo se si è dotati di una profonda fede si possono vincere due partite come la semifinale con Murray e la finale infinita contro un Nadal ritrovato nel fisico ma non nel tennis. Quasi dodici ore di tennis poco creativo ma incredibilmente efficace, consegnano Nole agli annali del tennis e fanno capire a Rafa cosa si prova a incontrare la propria nemesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...