L'angolo del tecnocrate

La conferenza stampa del governicchio Monti è stata agghiacciante: tutti sembravano usciti da quel  film a episodi intitolato "I Mostri". Burocrati bruttissimi, con un linguaggio pericolosamente rassicurante, tale da far credere a qualcuno, spero pochi, che venga fatto tutto per il bene del paese. Ambientazione da Bulgaria anni 70, giornalisti anestetizzati, un grigiore assoluto e il capo-banca a nome Passera che sembrava stesse motivando una schiera di promotori finanziari pronti a darti il bidone. Dopo le lacrime della ministra, una cosa mai vista si scriverà domani su tutti i giornali di stato, mi appare sullo schermo un tizio inguardabile, con delle orecchie mostruose e dei fondi di bottiglia al posto degli occhi  che snocciola cifre sull'Iva e sull'Irap. Resto di pietra: è il sosia esatto di un mio vecchio professore di chimica, uno che all'inizio dell'anno ti consegnava le sue lezioni e pretendeva che tutti le imparassero a memoria, senza fare domande. Non avevamo scelta. Proprio come ora.


 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...