Attesa


“Dov’è che si muore, scusi?” Ero l’ultimo della coda, quel giorno, ma il primo a cui domandare. Il tizio, alto e ben vestito, mi guardò come se avesse fretta, come se dovesse fare altro. Dopo.


“La fila per le richieste è questa”, risposi “ sempre che lei sia convenzionato ”, aggiunsi.


Mi voltai, guardando un pannello luminoso: “Vede? Per i convenzionati, piano terra. Per i privati, di sopra.”


“Io non ho convenzioni”, disse il tizio, “Sono un professionista e pago subito. Devo fare alla svelta.”


 Indicai le scale: “Allora primo…”  Si avviò a passo svelto, facendosi largo tra la folla in fila. Restai in attesa. (continua…)

Annunci

6 pensieri su “

  1. Scusa l’intromissione, ma volevo ringraziarti sul tuo blog (in un certo senso è come farlo di persona, o no?) per aver letto il mio articolo su MEDICINE SHOW… Ma, mi raccomando, leggi soprattutto gli altri, eh!

  2. Grazie Markelo!
    Francesco: Leggo te e tutti gli altri della Band… basta guardare i link…
    Balene: vedrai come sarà difficile farlo… anche una sola volta.
    and

  3. Sono in coda anch’io, ma ogni tanto qualcuno mi passa avanti.. e raramente per sua scelta.
    Tu sei riuscito a capire in che ordine andiamo?
    Non ho trovato nessuna macchinetta per prendere il numerino.
    Dici che basta essere convenzionati?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...